Archivio Autore

Torta soffice ops! Senza latte

Written by Team divisionesvago.it. Posted in Cucina, Dolci

Torta Dolce

Wow faccio una torta! Ops! Non ho il latte, rimedio con acqua e scopro che il risultato è ottimo!

Il giudizio della mamma

Difficoltà

Classificazione: 2 su 5.

Tempo

1 ora

IngredientiQuantità
Farina 00200 g
Uova medie3
Zucchero180 g
Olio di semi di girasole120 g
Acqua a temperatura ambiente100 ml
Cucchiai di succo di limone2
Vaniglia
Lievito in polvere16 g

Preparazione

Procedere amalgamando tutti gli ingredienti, quindi impastare fino ad ottenere un composto omogeneo.

Preriscaldare il forno a 180°, foderare con della carta da forno la tortiera scelta, quindi infornare per circa mezz’ora e comunque fino alla comparsa della doratura in superficie o eventualmente, nel dubbio, procedere con la prova stuzzicadenti.

Completare a piacimento spolverizzando con zucchero a velo oppure, per i più golosi, con l’aggiunta di nutella!

Torta Dolce
Buona merenda!

Filone farcito

Written by Team divisionesvago.it. Posted in Cucina, Secondi

Filone farcito

Un buon compromesso tra pane e focaccia farcita

Il giudizio della mamma

Difficoltà

Classificazione: 2.5 su 5.

Tempo

1 ora

IngredientiQuantità
Lievito di birra1/2 cubetto
Farina
Acqua
Olio
Sale
Speck
Formaggio

Preparazione

Oggi ho avuto la riprova del buon esito di  un esperimento che avevo fatto qualche settimana fa, che consiste nel congelare il panetto di lievito di  birra fresco, ed oggi l’ho scongelato ed utilizzato.

Confermo che è un’ottima soluzione per avere sempre a portata di mano del lievito di birra, senza rischiare di trovarlo ammuffito e scaduto.

Ho fatto sciogliere il lievito in un bicchiere d’acqua tiepida ed ho aggiunto mezzo cucchiaino di zucchero per agevolare la lievitazione, ho versato in una capiente ciotola la farina, circa 250-300 gr., ho aggiunto il lievito, il sale e l’olio.

Ho impastato tutti gli ingredienti fino ad ottenere un impasto ben legato. Quindi l’ho lasciato riposare coperto con un canovaccio a temperatura ambiente per un paio d’ore.

Ho ripreso ad impastare ancora un poco l’impasto ed ho aggiunto lo speck tagliato sottile ed il formaggio (ho scelto della scamorza in questo caso, penso che si adattino diversi tipi di formaggi) cercando di lasciarli il più possibile all’interno, come se si dovesse farcire un calzone.

Poi ho cercato di torcere un poco questo filone di pasta, spennellata la superficie con olio e l’ho passato in forno ventilato a 180° per tre quarti d’ora, o comunque fino a renderlo dorato.

L’ho lasciato raffreddare ed impiattato. Molto bello e buono il risultato, si presenta croccante in superficie e morbido e filante all’interno. Ottimo!

Involtino con…

Written by Team divisionesvago.it. Posted in Cucina, Secondi

Involtini di carne con verze

Involtini a sorpresa, per chi indovinerà il contenuto ricchi premi e cotillon!

Il giudizio della mamma

Difficoltà

Classificazione: 2 su 5.

Tempo

1 ora

IngredientiQuantità
Foglie di verza
Fettine di carne di pollo
Salsiccia
Wurstel
Pancetta
Formaggio
Pomodoro
Dado
Dattero o uvetta passa
Vino
Sale
Pepe
Cumino

Preparazione

L’idea di creare questo secondo nasce dal fatto di voler scherzare un po’ a tavola. Infatti gli involtini di verza nascondono poi all’interno diversi ripieni a sorpresa.

Iniziamo, sbollentando le foglie di verza e le lasciamo raffreddare un poco in modo che si possa poi preparare gli involtini. Battiamo un poco le fettine di carne di pollo, in modo che si possano anche piegare facilmente, poi le farciamo con delle fette di wurstel e del formaggio e confezionano gli involtini. Quindi li avvolgiamo nelle foglie di verza facendo in modo che rimangano ben chiusi.

Prendiamo poi delle altre foglie e le farciamo con un pezzo di salsiccia, formaggio ed un piccolo pezzetto di pancetta e richiudiamo l’involtino. Altre foglie le farciamo con pezzetti di wurstel e formaggio oppure pancetta e formaggio.

Una volta completati tutti gli involtini iniziamo a cuocerli in pentole diverse. Qualche rotolino di verza lo cuociamo con del pomodoro, altri con un poco d’olio, sale e pepe. Per altri azzardiamo (il risultato è eccezionale) rosolarli con del vino rosso, alcuni datteri tagliati a pezzetti, sale, pepe e semi di cumino.

Lasciamo rosolare fino a quando gli involtini inizieranno ad ammorbidirsi ancora un poco e prenderanno colore.

Portiamo in tavola gli involtini caldi, caldi ed iniziamo a gustarli!

Involtini di carne con verze
Involtini con le verze
Involtini con sorpresa: il risultato finale