Archivio Autore

Pasta e fagioli disonesta

Written by Team divisionesvago.it. Posted in Cucina, Primi

Pasta e fagioli veloce

Buona anche quando manca il tempo necessario per cucinarla!

Il giudizio della mamma

Difficoltà

Classificazione: 1 su 5.

Tempo

30 minuti

IngredientiQuantità
Patate4
Fagioli surgelati
Pancetta
Concentrato di pomodoro
Pasta
Dado
Olio
Sale
Pepe

Non me ne vogliano i puristi della cucina, si tratta di aver avuto l’idea di preparare una pasta e fagioli, ma si scopre che manca il tempo necessario per farla.

Preparazione

Procediamo tagliando la pancetta a dadini e a farla rosolare con un poco d’olio, (sicuramente a molti piacerà aggiungere anche della cipolla, si può fare.)

Nel frattempo sbucciare le patate e tagliarle a dadini, versarle nella pentola aggiungendo la quantità d’acqua necessaria per la cottura, in base alle porzioni da ottenere e se si preferisce più o meno brodosa.

Unire i fagioli, il concentrato di pomodoro e aggiustare di dado. Lasciare cuocere qualche minuto il brodo con le patate e i fagioli, aggiungere poi il tipo di pasta prescelto.

In verità, da noi questa sera, ha giocato un brutto scherzo il tempo a disposizione, così ho dovuto optare per un primo in po’ retrò, e spezzettare all’ultimo momento degli spaghetti, con un tempo di cottura un po’ più breve ed arrivare così in extremis in tavola con un piatto d’altri tempi.

Comunque, con qualsiasi altro tipo di pasta scelta, portare a fine cottura e servire in tavola molto caldo con una buona macinata di pepe.

Tiramisù minimal

Written by Team divisionesvago.it. Posted in Cucina, Dolci

Minimo sforzo, massima resa

Il giudizio della mamma

Difficoltà

Classificazione: 1.5 su 5.

Tempo

15 minuti

IngredientiQuantità
Mascarpone
Uovo1
Zucchero
Cacao in polvere
Biscotti savoiardi
Caffè

Preparazione

Preparare una mini porzione di tiramisù può essere una bella sorpresa per i buongustai e facile da realizzare.

Fare  del caffè e lasciarlo  intiepidire, nel frattempo montare a neve ferma un albume (aggiungere un pizzico di sale, serve ad ottenere degli albumi montati a neve ancora più fermi). Poi mescolare il tuorlo d’uovo con due cucchiai abbondanti di zucchero fino ad ottenere una crema morbida.

Aggiungere mezza porzione di mascarpone (125 gr.) incorporare bene ed unire poi l’albume montato a neve (avendo sempre cura di mescolare partendo dal basso verso l’alto per non smontare gli albumi).

Una volta ottenuta una crema morbida, iniziare ad inzuppare i biscotti nel caffè disporli nel contenitore che si desidera utilizzare (ad esempio dei barattoli di vetro con chiusura ermetica, idea semplice e pratica anche da conservare in frigorifero), ed aggiungere poi la crema di mascarpone, terminare la composizione del dolce spolverando di cacao amaro.

Riporre in frigorifero e, se permettete, un consiglio è molto più buono da gustare il giorno successivo alla preparazione, in quanto i biscotti si ammorbidiscono un po’.

Buon dolce!

Tiramisù minimal

Calhiette

Written by Team divisionesvago.it. Posted in Cucina, Primi

Calhiette

Polpette di patate e salsiccia passate in forno, tipiche di Oulx

Il giudizio della mamma

Difficoltà

Classificazione: 3.5 su 5.

Tempo

1 ora

IngredientiQuantità
Patate1 kg
Salsiccia o pancetta200 g
Cipolla1
Toma200 g
Farina100 g
Burro100 g
Latte
Sale
Pepe
Noce Moscata

Preparazione

In una padella sciogliere il burro, unire la cipolla e farla appassire a fuoco basso, aggiungere la salsiccia (o pancetta) e continuare la cottura per qualche minuto bagnando con un poco di latte.

Sbucciare le patate, grattugiarle e strizzarle all’interno di un tovagliolo facendo uscire tutta l’acqua, lasciarle riposare per un momento in una ciotola e raccogliere la fecola che si è depositata ed unirla alle patate. Unire le patate grattugiate al soffritto di pancetta e cipolla, aggiungere il formaggio, la farina, sale, pepe e noce moscata.

Aiutandosi con  due cucchiai formare delle polpette un po’ allungate e compattare bene.

Cuocere le calhiette per mezz’ora in una pentola capiente con acqua salata, facendo attenzione a non disfarle.

Procedere a scolarle e adagiarle in una terrina imburrata (meglio se piccola, monoporzione, così si potrà portare direttamente in tavola) cospargere con altra Toma, coprire con burro fuso e passare un forno a 180° per dieci minuti.