Si cerca di raggiungere un obbiettivo, si lavora per riuscire a realizzare un progetto, si vince, si perde, il risultato non ha importanza, hai dimenticato qualcosa in questo turbinio di eventi: famiglia, cura di te stesso e il sano divertimento; vogliamo proporti spunti, idee e immagini che riaccendano la necessità di interrompere per un solo istante il sovraccarico di stress lavorativo o di altra natura, come?
... be' cominciamo poi si fa sempre in tempo a rimediare!!!

Gli itinerari di Divisionesvago

Borgate alpine: Frenèe 1390 m. nelle alpi occidentali.

Written by Team divisionesvago.it. Posted in News

Visitare una borgata alpina ci permette di provare ad immaginare gli usi e costumi di chi ci viveva, cosa coltivava, come allevava il bestiame… insomma immergersi in un passato che non conosciamo.
Anche a Freneèe la fantasia può provare a fare questo, soprattutto in una Domenica in cui la neve scende copiosamente.

Tutto il paesaggio è molto ovattato e gli unici incontri che facciamo sono con un branco di camosci, due stambecchi e due caprioli che, per nulla infastiditi dalla nostra presenza e tenendosi a debita distanza, cercano di mangiare quel che la neve non ha coperto.
La borgata, frazione del comune di Salbertrand, si trova in Alta Valle Susa, in Piemonte, ad una altezza di 1390 m. dove vi sono alcune case ancora utilizzate nel periodo estivo ed una casa degli scout, molto ben tenuta, insieme alla chiesina che domina la valle.
Dalla piazzetta, dove si tiene il mercato domenicale di Salbertrand, prendere la strada sterrata che costeggia il torrente Chantaeloube; dopo 5 minuti si incontra la mulattiera che porta alla borgata: ben segnalata, in circa 45 minuti raggiunge la chiesina di Frenèe.

Freissinières…cascate di ghiaccio

Written by Team divisionesvago.it. Posted in News

Situato nel Parco Nazionale degli Ecrins e, nome ormai mitico nell’immaginario collettivo dei cascatisti di mezza Europa, Freissinières rappresenta un luogo ideale per la scalata delle cascate di ghiaccio.
Laboratorio anche di nuove tendenze, come il dry–tooling, è apprezzata soprattutto perché vi sono scalate di differenti gradi di difficoltà, tant’è che ogni anno si tiene un meeting internazionale di cascate di ghiaccio.
Per raggiungere la località : Milano, Torino, direzione traforo del Frejus, Colle del Monginevro, poi fino a Briançon. Da qui prendere la RN 94 verso Argentière–La Bessèe. Tre chilometri dopo questa località (prima di Roche de Rame), si gira a destra passando sotto un piccolo tunnel (ferrovia), salendo poi fino a Freissinières (7/8km).

La strada termina in un parcheggio sotto il bellissimo nucleo di baite di Dormillouse. Spesso però rimane chiusa per neve da Mensal, poco dopo Viollins dove già abbiamo potuto ammirare l’omonima cascata ,una grande e magnifica architettura ghiacciata.
Andando avanti nella valle abbiamo trovato una serie di incredibili colate giganti di grande ingaggio, su pareti calcaree che terminano con la parete della Tete de Gramusat, alta 600 metri e costellata di pendagli ghiacciati di ogni genere come ad esempio Happy Toghether oppure Ice Pocalypse, fino a raggiungere la parte terminale della valle dove, risalita una ripida traccia abbiamo trovato una bellissima cascata dal nome Les Iarmes de Nicodem.
Queste sono le cacate meno impegnative che abbiamo provato a scalare: per gli esperti basta consultare qualche guida che descrive la località per trovare scalate impegnative per tutti i gusti!!