prima neve…Colle dell’Assietta 2472 m (Valle Susa)

Written by Team divisionesvago.it. Posted in News

 
Raggiunto il Frais -frazione del comune di Chiomonte in Val Susa -proseguire con l’auto lungo la strada dell’Assietta. Seguire la strada sterrata in direzione dell’Assietta – Gran Serin fino a giungere, dopo aver attraversato alcuni falsopiani e praterie all’alpe Arguel.

Quest’ultima, posta su un pianoro, è un ottimo punto panoramico sulla media Valsusa e sul massiccio dell’Ambin ed è il nostro punto di partenza per l’escursione al Colle dell’Assietta.

La  neve caduta nelle scorse settimane ha reso difficoltoso il transito con l’auto, cosi parcheggiamo ad una trentina di minuti dall’Alpe Arguel.

Calzate le nostre ciaspole raggiungiamo da prima l’appeggio e poi  il bivio che, lasciata l’evidente strada che ci porterebbe al Gran Serin, ci condurrà al colle dell’Assietta.

Il sentiero è il numero 11 del Parco Naturale del Gran Bosco di Salbertrand: ben segnato con cartelli e paletti anche in presenza di neve si riesce ad individuare; a tratti un po’ faticoso in quanto privo di traccia battuta è di grande soddisfazione: sullo sfondo il Monte Rocciamelone con i suoi 3500 m. e, purtroppo, con la grande ferita dell’incendio dei giorni scorsi.

Raggiunto il Colle il panorama si apre anche sugli Ecrins con l’imponente massiccio dominato dalla Meije (3984 m)  ed il Pelvoux (3946 m)

Il cielo azzurro non ci abbandona e dopo una breve sosta ripercorrendo la traccia da noi battuta facciamo ritorno all’Alpeggio Arguel.

…cappella pianoro alpeggio

 

… alpe Arguel

 

… quasi al Colle dell’Assietta

 

colle dell’Assietta

Piemonte: Gravina (Guglia) del Mezzodì

Written by Team divisionesvago.it. Posted in News


Continua il bel tempo e questo mese di Ottobre ci regala ancora delle giornate adatte per satre all’aria aperta. Domenica 29 u.s. decidiamo, quindi, come la scorsa settimana, di fare una bella escursione: questa volta saliamo nel vallone Guiaud poco sopra Bardonecchia per raggiungere prima il Col des Acles e quindi la cima della Gravina (Guglia) di Mezzodì a quota 2621 m.

Superato il centro abitato di Bardonecchia (TO) imbocchiamo la strada per Melezet e giunti a Pian del Colle lasciamo l’auto di fronte al campeggio. Imbocchiamo la sterrata che parte proprio da li e che porta prima alle grange Teppa e dopo altri 30 minuti alla grangia Guiaud.

La strada ora diventa pianeggiante ed attraversa un bel bosco di larici: tralasciamo la deviazione per il Tour Jaune de Barabas, un torrione di calcare,e seguiamo le indicazioni per il Col des Acles. Raggiuntolo pieghiamo a destra e su discreta traccia ci avviciniamo alla nostra destinazione.

Non volendo seguire il lungo sentiero che porta alla cima, che utilizzeremo per la discesa, puntiamo sul versante est fino a toccare il filo di cresta. Traversando ora verso destra sotto la cima raggiungiamo il colle sottostante – Pas des Rousses. Ultimo piccolo sforzo e percorrendo l‘evidente traccia raggiungiamo la cima della Guglia del Mezzodì a quota 2621 m.