La prima ciaspolata del 2018: rifugio Toesca…un altro racconto della giornata.

Written by Team divisionesvago.it. Posted in News

Sabato 24 Novembre 2018

Il rifugio Toesca, si trova in Valle di Susa, nel Comune di Bussoleno. E’ collocato a 1710 m di quota, in località Pian del Roc, nel Vallone del Rio Gerardo.

La principale via di accesso al Rifugio Toesca è da San Giorio di Susa. (TO).In auto, al bivio sulla S.S. n. 24, seguire le indicazioni per le borgate Balma / Martinetti / Pognant / Citta’. Giunti a Citta’ (1075m) nel periodo invernale occorre parcheggiare l’auto in quanto la strada che porta alla localita’ di Cortavetto / Paradiso delle rane (1265m) è chusa.

Venerdì 23 novembre ha nevicato nella notte e quindi quale migliore occasione per salire al rifugio con le ciaspole?

Lasciata l’auto a Città non troviamo da subito la neve sperata; imbocchiamo il primo sentiero sulla sinistra che incontriamo che, intersecando in più punti la strada asfaltata che porta a Cortavetto ci porta sino al punto di intersezione con il sentiero che sale dal punto ristoro “Paradiso delle Rane”.

Ma man mano che saliamo il panorama cambia e già a 1300 m troviamo neve. Seguendo il sentiero 513/sentiero dei Franchi raggiungiamo il rifugio Amprimo (1385 m).

Finalmente la neve è più abbondante e calzate le ciaspole seguiamo quello che in estate è il sentiero 510 che raggiunge prima l’alpeggio della Balmetta inferiore (1515m) ,che ci si lascia a destra,  e poi,continuando in lieve salita, raggiunge il bivio per il Colle Aciano.

 

Proseguiamo fino ad un roccione dove, piegando a sinistra superiamo un lariceto; poco dopo si attraversa il rio e con pochi tornanti  raggiungiamo il Rifugio Toesca (1710m).

Arriva l’inverno

Written by Team divisionesvago.it. Posted in News

Ufficialmente saremmo ancora in pieno autunno, ma quest’anno, a differenza di quelli precedenti, la neve ha iniziato a cadere molto presto. Sulle Alpi Occidentali, nella notte tra venerdì 23 e sabato 24 abbondanti nevicate hanno imbiancato il paesaggio, a partire dai 1000 mt, accompagnate da un vento piuttosto forte che ha contribuito a creare un paesaggio affascinante. 

Sfruttando dunque la bella giornata di sole di sabato, abbiamo deciso di ritornare dopo alcuni anni in un luogo certamente frequentato durante l’estate, molto meno in questa stagione tardo autunnale: il Parco Orsiera Rocciavrè. In particolare salendo in auto fino all’abitato di Città, ci siamo addentrati nella riserva prima in direzione del Rifugio Amprimo e successivamente verso il Rifugio Toesca (1720 mt.). Il percorso risulta agevolmente percorribile con le ciaspole, dal momento che le pendenze sono ridotte e per lunghi tratti si percorre un bellissimo bosco, intervallato da suggestive radure.

La salita, avvicinandosi verso il Rifugio Toesca, abbandona il bosco e supera alcuni pascoli, al momento interamente innevati. Questo permette di osservare un panorama notevole, all’interno del quale spicca sicuramente il Rocciamelone, che svetta co n la sua parete Sud sopra tutta la Bassa Val di Susa. Il Rifugio Toesca, collocato all’inizio di una conca che culmina con la Punta il Villano, il Colle del Sabbione e la Punta Rocca Nera, si raggiunge infine dopo alcuni tornanti che permettono di superare gli ultimi metri di dislivello.

Il Rifugio, grazie alla volontà dell’attuale gestore, è aperto anche nella stagione autunnale ed invernale in tutti i weekend e continuativamente nel periodo natalizio. La scelta, certamente in controtendenza con le abitudini della Valle, offre un’ottima possibilità a tutti coloro che vogliono sfruttare queste belle giornate novembrine, nevose, ma accompagnate da condizioni climatiche ancora favorevoli.