Pointe de Labby

Difficoltà: 3/5
Tempo di salita: 4h
Periodo consigliato: da metà Giugno a metà Settembre
Altezza: 3521 mt.
Punti d’appoggio: Refuge de Fournache, Refuge de la Dent Parrachèe

La Pointe de Labby è una montagna del Massiccio della Vanoise nelle Alpi Graie. Si trova nel dipartimento della Savoia. La montagna è collocata lungo la cresta che dal Dôme de l’Arpont scende alla punta stessa.

Accesso stradale: da Bardonecchia, prendendo l’A32, si supera il traforo del Frejus, che permette di raggiungere il paese di Modane. Da qui, dopo essere usciti dal traforo, prendere l’uscita per Modane, superare una prima rotonda, in corrispondenza di un supermercato con un benzinaio e girare a destra. Raggiunta una seconda rotonda girare a sinistra e poco dopo in prossimità di un semaforo piegare a destra per raggiungere in non molto tempo Aussois. Entrare in paese e seguire le indicazioni per il Lac du Plan d’Aval. Dopo averlo superato imboccare una strada sterrata che sale sulla destra fino alla stazione di partenza di uno skilift, dove è possibile lasciare l’auto.

Itinerario: imboccare il sentiero che parte sulla sinistra della stazione di partenza precedentemente citata e non abbandonarlo fino a superare il Refuge de Fournache. Da qui in breve tempo e superando un’ultima rampa raggiungere anche il Refuge de la Dent Parracheè in circa 1h. Proseguire sullo stesso sentiero, che continua a monte del suddetto rifugio, continuando ad essere ben segnato sino al Lac du Genepy (2h, 2911 m.). Iniziare a seguire gli ometti che permettono di superare il lago sulla sinistra su un’ampia pietraia che bisogna attraversare orizzontalmente in direzione di un’evidente lingua di neve abbastanza ripida che è visibile sulla destra. Rimontarla e piegare quindi a sinistra salendo lungo un tratto di nevaio più ripido (30°) al termine del quale poco sotto una balza rocciosa, con una decisa svolta si superano delle rocce che portano al Col du Labby. Scendere sul ghiacciaio de la Mahure e traversare verso nord fino alla base dell’antecima della Pointe de Labby (attraverso un corridoio roccioso con pietre abbastanza mobili) . Risalire un tratto di grossi massi fino al tratto roccioso dell’antecima, dove traversando sul versante nord (passando per un breve canalino), si può raggiungere la breccia che precede la cima. In breve tempo, quindi, risalendo delle semplici roccette si raggiunge la cima. Panorama molto interessante, dalla Dent Paracchèe al Bianco, dagli Ecrins al Gran Paradiso e naturalmente su tutta la Vanoise. Prestare attenzione all’ultimo tratto roccioso se ghiacciato o innevato (4h). Costituisce un interessante itinerario alpinistico, senza particolari difficoltà, ad esclusione del tratto roccioso, che comunque, con la dovuta attenzione, è facilmente superabile.

Discesa: per lo stesso itinerario di salita, passando per il lago ed i due rifugi.