Rognosa del Sestriere

Località di partenza: Colle del Sestriere 2035 m.
Dislivello: 1245 m
Tempo di salita: 3 ore 30 min.
Difficoltà:

Periodo consigliato: Luglio/Settembre
Altezza: 3280 mt.

ROGNOSA

Alta Valle Susa: Punta Rognosa del Sestriere (3280 mt.)

La punta Rognosa di Sestriere è una montagna delle Alpi Cozie. Si trova a sud-est dell'abitato di Sestriere lungo lo spartiacque tra la val Chisone (nella sua valle laterale val Troncea) e la val di Susa (nella sua valle laterale Valle Argentera).La più alta montagna della Val Chisone e si soleva maestosamente a S del cole del Sestriere sullo spartiacque Ripa Chisone. Il nome Rognosa, (comune nelle alpi) è dovuto al vento che brontola (In dialetto “rogna”) fra le rocce. Tre creste principali salgono a formare la vetta : una cresta a SE a salti di roccia che si innalza dalle Rocce del Rouit, una cresta O che si originatesi dal colle del Sestriere, sale al Monte Alpette, continua ad innalzarsi nel Monte Sises, e nel M. Querellet, e dopo essersi inflessa nel passo San Giacomo si risolleva a formare le Rocce di S. Giacomo e il Monte Sotto Rognosa; ed infine una cresta N, lunga, che si innalza da Traverses di Pragelato, e prende man mano che si eleva i nomi di Serre Bail, Costa Miandette, Costa Crobagnol, M. Banchetta, dopodiché scende a formare il colle di Banchetta, per poi salire di un solo fiato fino in vetta. Il panorama è estesissimo e meritatamente rinomato, particolarmente interessante sui vicini colossi del Delfinato.

La salita prende il via imboccando la carrozzabile che inizia nel vasto piazzale delle funivie e sale con alcune svolte sulle erbose pendici del Monte Alpette, fino ad incontrare una bella e pianeggiante strada che conduce ad un bacino artificiale.

Percorrendo la sponda occidentale del laghetto si segue un sentiero dove la traccia non è sempre ben visibile  sino a giungere ad un bivio dove occorre seguire il sentiero di destra che conduce al Passo di S. Giacomo; in prossimità di tale passo un cartello invita a proseguire a sinistra verso le Rocce di S.Giacomo. Superata la balza rocciosa, proseguire per il filo di cresta sino a giungere ad un pianoro dove, proseguendo su traccia, si giunge al Monte sotto Rognosa (3009 m). Riguadagnato il filo ad una marcata depressione posta sotto la cima (colletto della Rognosa) inizia l’ultimo tratto, costituito da un pendio abbastanza inclinato di terra e pietrame che porta alla cima dove si trova una bellissima statua della Madonna collocata l’11 Agosto 1967 ed una croce metallica.

CURIOSITA' :

La prima salita di cui sia apparsa notizia nelle pubblicazioni alpinistiche è del capitano Cossato nel 1836, per il vallone del Chisonetto.

 

fotogallery_big